Menzione d’onore al Premio Letterario Residenze Gregoriane 2018

Buongiorno!

Sabato scorso ho partecipato alla cerimonia di premiazione del premio letterario Residenze Gregoriane ed è stata una bellissima esperienza. Abbiamo fatto una prima tappa a Grosseto per lasciare la nostra bambina dai nonni e poi io e mio marito siamo andati a Tivoli.

Durante il viaggio in macchina non ho mai smesso di parlare (le orecchie di mio marito hanno alle spalle dieci anni di allenamento, quindi hanno retto bene le due ore di viaggio!), tanto ero eccitata. Ancora non mi rendo conto di aver ricevuto un riconoscimento ufficiale per una storia nata dalla mia fantasia… sembra assurdo, suona assurdo, è assurdo, ma è successo ed è fantastico!

Me ne stavo seduta a fissare il palco quando hanno cominciato a dire:

«Laureata alla Westminster University di Londra…».

Mi è preso un colpo! Stavano parlando di me… Inserirò il video di pochi secondi che mi ha fatto mio marito… Che faccia ho! Sono emozionatissima… Dopo aver finito di leggere la mia biografia (che era stata richiesta nella scheda di partecipazione, ma mai avrei pensato che sarebbe stata letta alla premiazione!), mi hanno chiamata sul palco. Mi tremavano le gambe ed ero imbarazzata a mille. Chi mi conosce sa che sono molto timida e avere tutti gli occhi dei presenti su di me (ed erano numerosi, sono stata premiata all’inizio), mi faceva sbandare (anche i tacchi non aiutavano; io non li metto quasi mai!), mentre raggiungevo i presidenti dell’associazione. Quando il vice presidente ha iniziato a leggere le motivazioni per la Menzione d’onore, io ho ascoltato ogni singola sillaba che usciva dalla sua bocca e fissavo il foglio dal quale leggeva, senza vedere nulla, perché avevo la vista annebbiata dalle lacrime. Ebbene sì, io mi commuovo, spesso. Dalle parole che hanno dedicato al mio libro si capisce che le mie intenzioni sono state comprese a fondo e, per la prima volta, qualcuno ha colto il mio essere ironica. Non vedo l’ora di vedere le foto ufficiali! Chissà che faccia avrò fatto… Vi scrivo qui di seguito le motivazioni della giuria e vi inserisco il video del momento della premiazione.

Il tema del post-mortem e del flusso di coscienza, sono ben tradotti in questo poderoso romanzo fantasyI destinatari‘, dell’autrice Elisa Piccinelli. Una visione personale, fresca e ironica, quasi credibile dell’Aldilà, nel racconto della dipartita della giovane e vivace protagonista -Emily-, la quale sceglie di ‘esistere‘ ancora, monitorando un essere umano per rendersi ‘Destinatario‘, puro e libero da sentimenti e condizionamenti negativi. Vicende inquietanti e drammatiche, a sfondo psicologico interrogativo sui perchè della vita e della morte, se non fosse per la scelta narrativa usata, dal lessico divertente e dissacrante che spostano l’intera opera su un piano inaspettato e di sicuro successo per platee giovani e non. 

Foto ufficiale della premiazione. © Premio Letterario Residenze Gregoriane

Foto ufficiale della premiazione. © Premio Letterario Residenze Gregoriane

Foto ufficiale della premiazione. © Premio Letterario Residenze Gregoriane

Foto ufficiale della premiazione. © Premio Letterario Residenze Gregoriane

😍

Buona giornata a tutti!

Elisaxxx

 

zazeli80

Ciao a tutti e benvenuti! Io sono Elisa ☺️ Nella sezione "Chi sono" del menù troverete un sacco di info su di me. Buona giornata!

Lascia un commento

it_ITItalian
en_USEnglish it_ITItalian
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: